• 084

    Teatrul Nottara Bucarest / Mihai Maniutiu | Iarna

    Theatre
  • When
    4 Mai 21:00 - 22:00
    Organizat de:
  • da venerdì 4 maggio a domenica 6 maggio ore 20.00
    Stazione Leopolda – Firenze

    TEATRUL NOTTARA / MIHAI MĂNIUŢIU
    Iarna
    prima nazionale

    Winter di Jon Fosse
    Adattamento: Anca Măniuţiu
    Cast: Lei: Catrinel Dumitrescu, Andrea Gavriliu / Lui: Andi Vasluianu, Ştefan Lupu
    Regia: Mihai Măniuţiu
    Scene: Adrian Damian
    Coreografia: Andrea Gavriliu
    Musica originale: Mihai Dobre, Ana Teodora Popa
    Suono: Vladimir Ivanov
    Disegno luci: Cristian Şimon, Andrei Florea
    Produzione: Teatrul Nottara, Bucarest
    Durata: 1h 10 min (senza intervallo)

    Le atmosfere nordiche della commedia di Jon Fosse, Winter, assumono nuova vita in Iarna, lavoro firmato dal Teatro Nottara di Bucarest e diretto dal rumeno Mihai Maniutiu. Una pièce, dal potente impatto drammaturgico e visivo, in cui prende forma - in una scena completamente bianca, astratta, quasi ascetica, nella quale gli spettatori sono destinati a immergersi completamente - una misteriosa storia d'amore il cui testo sembra nutrirsi di quello stile etereo di scrittura illustrato e teorizzato da Maurice Maeterlinck come "Il tragico nella vita quotidiana”.

    "Ciò che è essenziale non è il dialogo esteriore, ciò che viene pronunciato e udito, ma quello interiore, tra l'essere umano e il suo destino e la morte. La struttura teatrale dello spettacolo mi ricorda un'altra grande figura del teatro del XX secolo, Samuel Beckett, per la sua emozionante capacità di catturare l’ellissi – cioè il vuoto, l’assenza, il silenzio – con una forza in grado di generare un profondo significato esistenziale. È questa forza che ha permesso al Teatrul Nottara di sperimentare una nuova forma stilistica e teatrale all’interno di un dispositivo scenico, dalla straordinaria e paradossale capacità di portare l’inverno dentro e fuori, astratto e ascetico, che crea mondi paralleli in cui gravità e imponderabilità sembrano fondersi e dove corpi reali e corpi spettrali si trasformano, tra misurati impulsi e devastanti passioni che parlano della solitudine, del bisogno dell’Altro e della difficoltà di comunicare”.
    Anca Măniuţiu

    Mihai Maniutiu, nato nel 1954, è un regista teatrale rumeno, scrittore e teorico di teatro e performance. Ha diretto oltre 80 produzioni in importanti teatri, molti dei quali hanno realizzato tournée internazionali, trasmessi su canali televisivi europei, e ha vinto numerosi premi in categorie come Miglior regista, Migliore produzione e Originalità. È professore alla facoltà di teatro e televisione dell'Università Babes-Bolyai di Cluj-Napoca (Romania) e direttore artistico e generale del Teatro Nazionale di Cluj. Oltre a insegnare regia, recitazione e performance (MFA & Doctoral Programs) presso la Facoltà di Teatro e Televisione dell'Università di Cluj, Maniutiu è stato anche artista in residenza presso il Centro di eccellenza in studio di immagini presso l'Università di Bucarest (programma MFA in Performance) dall'autunno 2009. Nel 1998, ha co-fondato, con i colleghi artisti Marcel Iures e Alexandru Dabija, il primo teatro indipendente della Romania, The Act Theatre di Bucarest, i cui padrini sono Judi Dench e Tom Cruise, tra molte altre personalità internazionali. Dal 2009 è Visiting Professor di Drama presso l'Università della California, Irvine (UCI). Nel 2009 ha diretto una produzione, basata su Euripide, intitolata The Bacchae Trilogy, con un ensemble di attori diplomati e docenti. Nel 2013 ha diretto una rivisitazione delle Trojan Women di Euripide, intitolata After Troy. Recentemente ha scritto e diretto The Electra Project, ispirato da diverse fonti della storia classica di Electra, interpretato da studenti attori e musicisti rumeni noti, come Grupul Iza o The Iza Group. Ha pubblicato undici libri di racconti, un libro su Shakespeare, The Golden Round (1989 e 2003, seconda ed.), e tre libri di teoria teatrale: On Mask and Illusion (2007); Act and Mimetic Representation (1989 e 2006, seconda ed.); Rediscovering the Actor (1985). Maniutiu ha conseguito un dottorato di ricerca in Teoria teatrale all'Accademia Caragiale di arti teatrali e cinematografia (UNATC) a Bucarest (2006).